Londra, 16 Novembre 1945
I Governi degli Stati membri della presente Convenzione, in nome dei loro popoli, dichiarano:
[…] che la dignità dell’uomo esige la diffusione della cultura e l’educazione generale in un intento di giustizia, di libertà e di pace, per cui a tutte le nazioni incombono sacrosanti doveri da compiere in uno spirito di mutua assistenza; […] Per tali motivi, gli Stati che hanno firmato la presente Convenzione istituiscono con la presente l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, le scienze e la cultura, allo scopo di poter conseguire gradatamente, mediante la cooperazione delle nazioni del mondo intero nel campo dell’educazione, delle scienze e della cultura, gli scopi di pace internazionale e di prosperità comune dell’umanità, scopi per i quali l’Organizzazione delle Nazioni Unite si è costituita e che la sua Carta proclama.

L’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO (AIGU) è stata costituita nel 2015 ed è nata come Comitato Giovani della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO (CNIU) con l’obiettivo di promuovere attività ed eventi nel campo dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione, per diffondere valori e priorità attraverso la partecipazione attiva delle giovani generazioni e della società civile in iniziative ed eventi di rilevanza nazionale.

Nel 2018 l’Associazione, sotto l’egida della CNIU, è stata riconosciuta ufficialmente da UNESCO come Membro delle Associazioni e Club per l’UNESCO.

L’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO è composta da circa 300 giovani tra i 20 e i 35 anni, fra cui studenti, ricercatori, artisti, professionisti, manager e imprenditori.

AIGU attualmente è presieduta dal Presidente Gianluca Buoncore ed organizzata in una struttura centrale, costituita da un Consiglio Direttivo, un Coordinamento Nazionale e una diramazione periferica caratterizzata da team presenti in tutte le regioni d’Italia, coordinati dai Rappresentanti Regionali.

Per la qualità dei progetti e la solida struttura organizzativa, l’Associazione è stata riconosciuta da UNESCO come una delle migliori pratiche di partecipazione giovanile ai programmi UNESCO. Tale riconoscimento è stato ribadito da Eric Falt, Assistant Director-General for External Relations and Public Information presso UNESCO, che ha definito l’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO una buona pratica innovativa da esportare a livello internazionale.

Inoltre, ad inizio 2018, l’Associazione ha ricevuto la Medaglia di Rappresentanza dal Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella.

MISSION

L’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO si prefigge di promuovere attività nel campo dell’educazione, della scienza, della cultura e della comunicazione, attraverso la diffusione di progetti, valori e priorità nelle comunità locali, grazie alla partecipazione attiva di giovani e della società civile in iniziative ed eventi di rilevanza nazionale.

OBIETTIVI

  • Diffondere idee e priorità UNESCO tra giovani e grande pubblico.
  • Unire rappresentanti appartenenti a gruppi sociali, età, etnia diverse.
  • Sviluppare il valore scientifico e culturale attraverso l’organizzazione di eventi.
  • Promuovere tematiche inerenti l’accessibilità dei giovani all’educazione.
  • Valorizzazione del patrimonio culturale materiale e immateriale.

STRUTTURA