Sebastiano Marconcini (1988) è un architetto e ricercatore libero professionista. L’esperienza personale lo porta ad approfondire il tema della progettazione inclusiva, focalizzandosi sui contesti di patrimonio storico-culturale. Tale interesse nasce e cresce nel suo percorso di dottorato di ricerca in Architettura, Ingegneria delle costruzioni e Ambiente costruito. Con la tesi The Project of the “City for All” in Cultural Heritage Sites propone nuove strategie progettuali inclusive per il sito UNESCO di Mantova e Sabbioneta. Nel mentre, gli anni di studio a Mantova lo portano ad innamorarsi della città e trasferircisi. Dopo il dottorato, continua il suo percorso portando avanti i propri studi per altri due anni grazie a due assegni di ricerca. Parallelamente svolge una significativa attività professionale, portando il proprio contributo sulle tematiche di accessibilità e inclusione. Grazie anche diversi progetti con Associazioni del Terzo Settore dell’area della disabilità del territorio mantovano, è sempre più coinvolto nelle progettazioni che interessano l’ambito dell’accessibilità al patrimonio, ottenendo due importanti finanziamenti del PNRR per progetti che riguardano la Biblioteca Teresiana ed il Museo Diocesano di Mantova. Il crescente impegno professionale lo porta a fondare, nel 2023, il proprio studio di architettura, specializzato in progettazione inclusiva: All. Studio di Architettura. Infine, credendo che l’inclusione e la valorizzazione del patrimonio culturale siano un obiettivo di tutti, sviluppa un’intensa attività di insegnamento, come collaboratore alla didattica presso il Politecnico di Milano – Polo Territoriale di Mantova, e di promozione di questi temi tramite pubblicazioni scientifiche, attività di volontariato e attivismo.


Sebastiano Marconcini (1988) is an architect and researcher. His personal experience led him to investigate the topic of inclusive design, focusing on historical and cultural heritage sites. This interest was born and grew during his PhD in Architecture, Built Environment and Construction Engineering. With his thesis The Project of the “City for All” in Cultural Heritage Sites he proposes new inclusive design strategies for the UNESCO site of Mantua and Sabbioneta. Meanwhile, his years of study in Mantua lead him to fall in love with the city and move there. After his PhD, he continues his journey by pursuing his studies for two more years thanks to two research grants. Simultaneously, he engages in a significant professional activity, bringing his own expertise on accessibility and inclusion. Thanks also to several projects with Associations in the area of disability in the Mantuan territory, he is increasingly involved in projects concerning accessibility to cultural heritage, achieving two important grants from the PNRR on projects related to the Teresian Library and the Diocesan Museum of Mantua. His growing professional commitment led him to found his own architectural firm in 2023, focused on inclusive design: All. Studio di Architettura. Finally, as he believes that inclusion and cultural heritage enhancement are everyone’s goal, he develops an intensive teaching activity, mainly as a teaching collaborator at Politecnico di Milano – Polo Territoriale di Mantova, and promoting these subjects through scientific publications, volunteer activities and activism.